Liturgia

Letture rito ambrosiano

Tempo di Quaresima Venerdì 12 marzo GIORNO ALITURGICO

Notizie Giornali Italia



    ______________________________________________________________________________
    3° VENERDÌ DI QUARESIMA IN RITO AMBROSIANO
    Nel Rito Ambrosiano la Quaresima dura 40 giorni dalla 1° Domenica di Quaresima (21 febbraio 2021) a Giovedì Santo (1° aprile 2021). I Venerdì di Quaresima sono senza l’Eucarestia (aliturgici o anaeucarisitci, non vengono celebrate Messe e non si distribuisce la Comunione) per vivere in modo profondo la Passione e morte del Signore. Vengono di norma celebrate comunitariamente una o più VIA CRUCIS e si prega davanti alla Croce del Signore.


    PREGHIERA A GESÙ CROCIFISSO
    Eccomi, o mio amato e buon Gesù che alla tua Santissima presenza prostrato, ti prego con il fervore più vivo di stampare nel mio cuore sentimenti di fede, di speranza, di carità, di dolore dei miei peccati, e di proponimento di non offenderti, mentre io con tutto l’amore e la compassione vado considerando le tue cinque piaghe, cominciando da ciò che disse di Te, o Gesù mio, il santo profeta Davide: «Hanno trapassato le mie mani e i miei piedi, hanno contato tutte le mie ossa».

    “Voi cercate di uccidermi perché la mia parola non trova accoglienza in voi.” (Giovanni 8,37)
    Questo versetto tratto dal Vangelo di Domenica scorsa, “Di Abramo”, ha accompagnato la terza settimana di Quaresima, e dovremmo chiederci quali sono le resistenze personali che impediscono di accogliere la Parola del Signore.
    Certo, l’abilità umana nel giustificare se stessi è alta, e in un cammino quaresimale è bene andare verso il cambiamento non facile dell’umiltà, dell’accoglienza della Parola del Signore per diventare persone che si correggono e accolgono la correzione altrui.
    Davanti alla Croce del Signore, è possibile abbattere le resistenze e accettare la correzione con il suo perdono e il suo sguardo verso le miserie presenti nel cuore di ognuno (misericordia).
    Gesù, dalle tue sante piaghe doni te stesso per ogni persona e perché vi sia comunità.
    Col tuo preziosissimo sangue aiutaci a visitare la nostra miseria confidano nel tuo amore.
    Sii la nostra guida, il nostro primo riferimento per diventare persone migliori, vere, in una continua conversione a te.
    Aiutaci in questo periodo di estrema pandemia a essere persone di fede, speranza e di carità di vicinanza spirituale, perché nessuno si senta solo e abbandonato ma accompagnato da una solidarietà che solo da una comunità può nascere e diffondersi.
    Ti adoriamo Signore Gesù, dalle tue sante piaghe hai redento il mondo!
    Vicini con il cuore, lontani con il corpo.
    ______________________________________________________________________________
Liturgia





On